Cover Image

$ 41 milioni di multa a H&M per aver violato il GDPR e spiato la vita personale di 126mila dipendenti in tutto il mondo

3 Ottobre 2020 - Tempo di lettura: 4 minuti

Una consociata di Hennes & Mautitz (H&M), una delle più grandi società di vendita di abbigliamento al mondo, è stata multata insolitamente per aver violato le disposizioni del Regolamento generale sulla protezione dei dati dell'Unione europea (GDPR).

L'Autorità per la protezione dei dati di Amburgo (HMBBFDI) ha deciso di multare l'azienda con 35,2 milioni di euro a causa dell'"uso eccessivo" dei dati dei suoi oltre 126.000 dipendenti in tutto il mondo. Questa è la multa più alta che è stata inflitta a un'azienda per attività relativa al trattamento improprio dei dati dei dipendenti.

Dopo una fuga di dati avvenuta a causa di un errore nell'implementazione dell'archiviazione online di H&M, HMBBFDI ha avviato un'indagine in cui è stato scoperto che la società memorizzava grandi quantità di informazioni riservate dai suoi utenti, comprese le informazioni estratte dai suoi social network, cartelle cliniche , dettagli finanziari, tra gli altri dati. 

Sembra che queste informazioni siano state raccolte anche durante le conversazioni tra dipendenti e supervisori nei negozi dell'azienda e anche durante i colloqui di benvenuto tenuti dopo il periodo di socializzazione. Di conseguenza, l'autorità ha stabilito che H&M ha violato i diritti umani dei suoi dipendenti.

Un portavoce dell'azienda si è scusato pubblicamente con i dipendenti e ha annunciato un risarcimento finanziario per tutte le persone colpite. Questo incidente è stato rivelato in un momento particolarmente difficile per l'azienda, che ha annunciato la chiusura di oltre 250 negozi in tutto il mondo che sarà completata nel 2021.

Attualmente l'azienda ha circa 5.000 negozi in tutto il mondo, anche se quasi 200 rimangono chiusi nell'ambito delle misure per combattere il coronavirus. Anche l'incremento dello shopping online sembra aver spinto l'azienda nella decisione di chiudere alcune filiali.

Currently there are no comments, so be the first!
intopic.it