Adobe vuole che gli utenti disinstallino Flash Player entro la fine dell'anno

Adobe vuole che gli utenti disinstallino Flash Player entro la fine dell'anno

Adobe prevede di sollecitare gli utenti e chiedere loro di disinstallare Flash Player dai loro computer entro la fine dell'anno, quando il software è programmato per raggiungere End-Of-Life (EOL), il 31 dicembre 2020.

La mossa è stata annunciata in una nuova pagina di supporto EOL di Flash Player che Adobe ha pubblicato all'inizio di questo mese, sei mesi prima della data di EOL.

Adobe afferma che una volta che Flash ha raggiunto la data EOL, l'azienda non ha semplicemente intenzione di smettere di fornire aggiornamenti, ma ha anche in programma di rimuovere tutti i collegamenti per il download di Flash Player dal proprio sito Web.

Ciò impedirà agli utenti di installare il software e continuare a utilizzare una versione non mantenuta.

Inoltre, Adobe ha anche affermato che "il contenuto basato su Flash verrà bloccato in esecuzione in Adobe Flash Player dopo la data di fine anno", suggerendo che la società ha aggiunto o prevede di aggiungere una cosiddetta "bomba a orologeria" nel codice di Flash Player per impedire gli utenti dall'usarlo a partire dal prossimo anno.

Queste sono alcune delle decisioni più aggressive che una società di software ha preso per impedire agli utenti di utilizzare il suo software una volta raggiunto l'EOL.

Il motivo di queste mosse è perché Flash Player è sempre stato preso di mira da hacker e autori di malware. Una volta che Flash Player raggiunge EOL alla fine dell'anno, Adobe non prevede di fornire nuovi aggiornamenti di sicurezza, lasciando gli utenti Flash esposti a nuove vulnerabilità e attacchi.

Lo scenario ottimale per Adobe sarebbe quello di convincere il maggior numero possibile di utenti a disinstallare Flash Player prima del 31 dicembre 2020. Non è chiaro come apparirà questo "prompt", ma gli utenti possono disinstallare Flash Player ora seguendo queste istruzioni di disinstallazione per Utenti Windows e Mac.

L'UTILIZZO DI FLASH PLAYER È INIZIATO A SCOMPARIRE NEL 2017-2018

Adobe ha annunciato l'EOL di Flash a luglio 2017 insieme a tutti i principali produttori di browser, AppleGoogleMicrosoft e Mozilla, ma anche a Facebook, che all'epoca si basava fortemente su Flash per la sua piattaforma di giochi online.

Dall'annuncio di EOL, Facebook ha chiesto ai produttori di giochi di migrare a tecnologie HTML5 e basate su JavaScript e i fornitori di browser hanno disabilitato Flash nei rispettivi browser.

È previsto che i produttori di browser rimuovano il codice effettivo che supporta Flash dalle loro basi di codice del browser prima o dopo l'EOL, alla fine del 2020, all'inizio del 2021.

Attualmente, secondo il sito di indagine sulla tecnologia web W3Techs, solo il 2,6% dei siti Web di oggi utilizza il codice Flash, un numero che è precipitato da una quota di mercato del 28,5% registrata all'inizio del 2011.

Parlando a una conferenza di febbraio 2018, Parisa Tabriz, direttore dell'ingegneria di Google, ha affermato che la percentuale di utenti Chrome giornalieri che hanno caricato almeno una pagina contenente contenuti Flash al giorno è diminuita dall'80% circa nel 2014 a meno dell'8% all'inizio del 2018, un numero che molto probabilmente ha continuato a scendere nel frattempo.

Posted on

Author L'autore

Dario Fadda alias {Nuke}

Da sempre appassionato di informatica e del mondo open-source nel 2003 ho fondato il portale Spcnet.it per condividere articoli, notizie ed in generale tutto quello che riguarda il mondo dei computers, con particolare attenzione alle tematiche di Sicurezza informatica, Malware e Ransomware, ma anche guide di Programmazione e utili suggerimenti per tutte le fasce di interesse.
Dal 2006 sono membro del Gulch (Gruppo Utenti Linux Cagliari), con cui cerco di dare il mio contributo attivo per eventi e LinuxDay.
Su Twitter segnalo e condivido nuovi Phishing pericolosi con approfondimenti sul Bank Security.

Ho ideato Hacker Alert per effettuare ricerche di vulnerabilità e phishing in tempo reale.

Praticamente per tutto ciò che scopro e che è degno di nota ne condivido il codice sorgente su Git Hub.
Per tutto il resto c'è Dario Fadda .it che contiene "quasi" tutto di me.