Cover Image

EasyJet rivela l'attacco informatico a nove milioni di clienti

19 Maggio 2020 - Tempo di lettura: 4 minuti

La compagnia aerea britannica EasyJet ha dichiarato di aver subito un "sofisticato" attacco informatico, scoprendo nomi e dettagli di viaggio di circa nove milioni di clienti in mezzo a preoccupazioni per l'hacking di Internet alimentato dal coronavirus.

"Da quando siamo venuti a conoscenza dell'incidente, è diventato chiaro che a causa di COVID-19 vi è una maggiore preoccupazione per i dati personali utilizzati per le truffe online", ha dichiarato l'amministratore delegato di EasyJet Johan Lundgren in una nota.

La compagnia aerea senza fronzoli, colpita anche da un crollo senza precedenti della domanda mentre i virus si propagano in tutto il mondo, ha aggiunto che è stato possibile accedere ai dettagli della carta di credito di 2.208 clienti.

EasyJet non ha detto quando ha avuto luogo l'attacco.

"Non appena siamo venuti a conoscenza dell'attacco, abbiamo preso provvedimenti immediati per rispondere e gestire l'incidente e abbiamo ingaggiato esperti forensi per indagare sul problema".

EasyJet ha dichiarato di aver notificato al National Cyber ​​Security Centre e all'Information Commissioner's Office della Gran Bretagna, mentre aveva chiuso l'area in cui era stato ottenuto l'accesso non autorizzato.

"La nostra indagine ha rilevato che sono stati raggiunti l'indirizzo e-mail e i dettagli di viaggio di circa nove milioni di clienti", ha affermato la compagnia aerea.

"Questi clienti interessati verranno contattati nei prossimi giorni".

Arriva dopo che il gigante britannico della telefonia mobile Vodafone la scorsa settimana ha dichiarato di aver aumentato la propria sicurezza mentre avvertiva di un aumento degli attacchi informatici da parte di criminali che traggono profitto dalla pandemia.

Vodafone ha aggiunto di aver previsto "un continuo aumento di volume e portata degli attacchi informatici motivati ​​dal punto di vista finanziario" in seguito allo scoppio del virus.

Currently there are no comments, so be the first!
intopic.it