Autorità svedesi, banche colpite da fuga di dati sulla sicurezza

 Autorità svedesi, banche colpite da fuga di dati sulla sicurezza

I dettagli delle planimetrie dei caveau delle banche, dei sistemi di allarme e delle disposizioni di sicurezza per le autorità svedesi sono stati oggetto di divulgazione online dopo che una società di sicurezza è stata violata, secondo quanto riferito dai media locali martedì.

Un totale di 19 gigabyte di informazioni e circa 38.000 file sono stati rubati al gruppo di sicurezza Gunnebo da uno o più hacker ad agosto, secondo il quotidiano Dagens Nyheter.

"Ovviamente siamo estremamente dispiaciuti per aver subito un furto di dati", ha detto al giornale Stefan Syren, CEO di Gunnebo.

"Stiamo ora esaminando il materiale e nei casi in cui sono presenti informazioni sensibili stiamo contattando il cliente", ha detto.

Tra i documenti trapelati ci sono i dettagli delle disposizioni di sicurezza per il parlamento svedese e i piani riservati del nuovo ufficio dell'Agenzia delle Entrate svedese alla periferia di Stoccolma, afferma il giornale.

I piani per i caveau delle banche in almeno due banche tedesche sono trapelati, mentre altri documenti mostrano i sistemi di allarme e le telecamere di sorveglianza di una filiale della banca SEB in Svezia, ha riferito.

Con sede in Svezia, Gunnebo è una società multinazionale con centrali nucleari, ospedali e aeroporti tra i suoi clienti internazionali.

L'hacking è stato segnalato al servizio di sicurezza svedese ad agosto.

"Possiamo solo speculare su quale fosse l'obiettivo dell'attacco, ma poiché non possiamo escludere che si sia trattato di un tentativo di spionaggio industriale, è stato importante seguire le normative e abbiamo quindi deciso di informare Sapo", ha detto Syren in una dichiarazione all'epoca.

La società ha anche affermato di aver concluso che l'attacco era "ben organizzato", ma non è stato divulgato alcun dettaglio sui dati compromessi.

AFP ha contattato Gunnebo per un commento.

Dagens Nyheter ha affermato che gli attacchi di hacking basati sull'estorsione hanno colpito molte aziende negli ultimi tempi, in cui i criminali rubano informazioni sensibili e quindi chiedono un riscatto per non divulgare i dati online.

La vicina Finlandia sta attualmente affrontando un attacco senza precedenti dopo che i registri privati di migliaia di pazienti in psicoterapia sono stati rubati dalla società sanitaria privata Vastaamo.

I documenti sono stati utilizzati per tentare di ricattare l'azienda, ma nel fine settimana sono state inviate direttamente ai pazienti le e-mail che chiedevano il riscatto.

Posted on

Author L'autore

Dario Fadda alias {Nuke}

Da sempre appassionato di informatica e del mondo open-source nel 2003 ho fondato il portale Spcnet.it per condividere articoli, notizie ed in generale tutto quello che riguarda il mondo dei computers, con particolare attenzione alle tematiche di Sicurezza informatica, Malware e Ransomware, ma anche guide di Programmazione e utili suggerimenti per tutte le fasce di interesse.
Dal 2006 sono membro del Gulch (Gruppo Utenti Linux Cagliari), con cui cerco di dare il mio contributo attivo per eventi e LinuxDay.
Su Twitter segnalo e condivido nuovi Phishing pericolosi con approfondimenti sul Bank Security.

Ho ideato Hacker Alert per effettuare ricerche di vulnerabilità e phishing in tempo reale.

Praticamente per tutto ciò che scopro e che è degno di nota ne condivido il codice sorgente su Git Hub.
Per tutto il resto c'è Dario Fadda .it che contiene "quasi" tutto di me.