Bq lancia Aquaris E5 HD Ubuntu

Bq lancia Aquaris E5 HD Ubuntu

BQ ha appena annunciato l’uscita del nuovo Aquaris E5 HD Ubuntu Edition, disponibile in tutta Europa a metà giugno, come secondo telefono con Ubuntu della stessa società.

BQ e Canonical stanno forgiando una partnership di lunga durata e ora annuncia un nuovo telefono cellulare alimentato dal sistema operativo Ubuntu per il mercato europeo, Aquaris E5 HD. Questo nuovo dispositivo segue il lancio di febbraio dell’Aquaris E4.5, che è stato molto ben accolto dalla comunità.

Come ci si aspetterebbe, il nuovo telefono cellulare di BQ è diverso dall’attuale offerta, ed è dotato di hardware più potente. Aquaris E5 HD Ubuntu Edition è dotato di un display HD IPS da 5 pollici con una risoluzione di 720 x 1280 pixel (380 cd / m2), un MediaTek CPU quad-core Cortex A7 a 1.3 GHz, 1GB di RAM, e 16GB di memoria interna.

La fotocamera posteriore ha un sensore BSI 13mp con lente Largan, la fotocamera frontale sfoggia un sensore da 5 megapixel, per non parlare del doppio flash e della registrazione video Full HD (1080p). Inoltre, proprio come E4.5 Aquaris, il nuovo modello ha funzionalità dual-SIM, il che rende molto più semplice l’interconnessione a un sistema operativo diverso nello stesso tempo.

Posted on

Author L'autore

Dario Fadda alias {Nuke}

Da sempre appassionato di informatica e del mondo open-source nel 2003 ho fondato il portale Spcnet.it per condividere articoli, notizie ed in generale tutto quello che riguarda il mondo dei computers, con particolare attenzione alle tematiche di Sicurezza informatica, Malware e Ransomware, ma anche guide di Programmazione e utili suggerimenti per tutte le fasce di interesse.
Dal 2006 sono membro del Gulch (Gruppo Utenti Linux Cagliari), con cui cerco di dare il mio contributo attivo per eventi e LinuxDay.
Su Twitter segnalo e condivido nuovi Phishing pericolosi con approfondimenti sul Bank Security.

Ho ideato Hacker Alert per effettuare ricerche di vulnerabilità e phishing in tempo reale.

Praticamente per tutto ciò che scopro e che è degno di nota ne condivido il codice sorgente su Git Hub.
Per tutto il resto c'è Dario Fadda .it che contiene "quasi" tutto di me.