Gli hacker hanno violato le e-mail del Parlamento norvegese per rubare dati

Secondo l'amministratore delegato di Storting Marianne Andreassen, gli aggressori hanno compromesso un numero limitato di account di posta elettronica di rappresentanti e dipendenti del Parlamento norvegese (Storting).

Dopo aver ottenuto l'accesso alle caselle di posta in arrivo, gli hacker hanno rubato quantità non specificate di dati da ciascuno degli account di posta elettronica compromessi secondo una dichiarazione pubblicata oggi sul sito del parlamento.

Al momento, gli investigatori non hanno ancora scoperto che tipo di dati sono stati esfiltrati dagli aggressori dagli account di posta elettronica di Storting compromessi.

Il Parlamento sta lavorando a stretto contatto con le autorità di sicurezza competenti per indagare sull'attacco e Andreassen ha affermato che l'incidente è stato segnalato dall'amministrazione di Storting al servizio di sicurezza della polizia norvegese (PST).

"PST è a conoscenza dell'attacco IT allo Storting", si legge in un tweet dall'account Twitter ufficiale di PST "Una volta che PST avrà ricevuto il rapporto, valuteremo se esiste una base per avviare un'indagine".

Dipendenti del partito laburista e del partito di centro, politici colpiti

Andreassen ha anche affermato che l'entità del danno dietro l'attacco non è attualmente nota e non verrà fornito alcun commento sul motivo o sulla causa dell'attacco fino a quando l'indagine in corso non sarà completata come riportato dalla società di radiodiffusione pubblica norvegese NRK.

Il responsabile della comunicazione del Partito laburista norvegese Jarle Roheim Håkonsen ha confermato all'NRK che sia i dipendenti del Partito laburista che i politici sono stati colpiti dall'attacco.

Il Center Party ha anche confermato che i suoi rappresentanti e dipendenti sono stati colpiti durante la violazione della sicurezza di Storting.

Il parlamento è attualmente assistito durante le indagini sull'attacco dalla Norwegian National Security Authority (NSM), un'agenzia governativa per la sicurezza informatica responsabile del coordinamento della squadra nazionale di risposta alle emergenze informatiche (NorCERT) del paese.

NSM "ha contribuito con la risposta agli incidenti, l'analisi e altre misure durante l'incidente informatico contro il parlamento norvegese", ha detto il portavoce dell'NSM Trond Øvstedal, come riportato per la prima volta da CyberScoop.

NSM fornirà anche supporto tecnico al Parlamento norvegese durante le indagini.


Author

L'autore

Dario Fadda alias {Nuke}

Da sempre appassionato di informatica e del mondo open-source nel 2003 ho fondato il portale Spcnet.it per condividere articoli, notizie ed in generale tutto quello che riguarda il mondo dei computers, con particolare attenzione alle tematiche di Sicurezza informatica, Malware e Ransomware, ma anche guide di Programmazione e utili suggerimenti per tutte le fasce di interesse.
Dal 2006 sono membro del Gulch (Gruppo Utenti Linux Cagliari), con cui cerco di dare il mio contributo attivo per eventi e LinuxDay.
Su Twitter segnalo e condivido nuovi Phishing pericolosi con approfondimenti sul Bank Security.

Ho ideato Hacker Alert per effettuare ricerche di vulnerabilità e phishing in tempo reale.

Praticamente per tutto ciò che scopro e che è degno di nota ne condivido il codice sorgente su Git Hub.
Per tutto il resto c'è Dario Fadda .it che contiene "quasi" tutto di me.

Currently there are no comments, so be the first!
intopic.it