Gli hacker ottengono l'accesso al prossimo iOS 14 di Apple quasi otto mesi prima

Mentre Apple non ha presentato ufficialmente iOS 14, gli hacker sembrano aver già avuto pieno accesso ad esso per diversi mesi.

Una versione completa trapelata del prossimo sistema operativo per iPhone e iPad sembra risalire alla Cina, dove un individuo anonimo ha acquistato una versione per sviluppatori di iPhone 11 con una versione di prova di iOS 14 installata su di esso.

Il software pre-release si è diffuso rapidamente attraverso le reti di hacker e ha spinto un flusso di voci e perdite su nuove funzionalità per tutta la primavera.

Secondo un rapporto di Vice, la versione ottenuta dall'hacker è datata a dicembre 2019 ed era pensata per essere utilizzata solo dagli sviluppatori di app che lavoravano su software per iPhone o iPad.

"È pre-release, molte cose potrebbero cambiare, ma è una manciata di informazioni", ha dichiarato Ryan Duff della società di sicurezza informatica SIXGEN dopo aver esaminato una versione del sistema operativo trapelato.

"Non posso dire che questo fornirà un jailbreak semplice o qualcosa del genere, ma sono molte più informazioni su un iOS in arrivo di quanto non si possa mai vedere normalmente."

Secondo "Atomic F **", un hacker che afferma di avere accesso ai file, si classifica come il primo sistema operativo Apple mai trapelato.  

Secondo Duff, le perdite sono un altro esempio del lento degrado delle procedure di sicurezza di Apple per proteggere le versioni future.

"In tempi recenti abbiamo saputo quasi tutto di nuovi modelli prima ancora che fossero annunciati", ha detto Duff.

"Questa perdita di sviluppo è solo un altro esempio di come la sicurezza di Apple in merito alle perdite si sia deteriorata nel tempo."

Per tutta la primavera sono trapelati numerosi nuovi prodotti o funzionalità correlati a iOS 14, che potrebbero essere collegati al codice acquisito dai fornitori cinesi.

A marzo, il codice iOS 14 trapelato indicava la possibilità che Apple stia sviluppando le sue prime cuffie over-the-ear come aggiornamento opzionale dell'azienda.

Ad aprile, altri codici trapelati hanno suggerito che Apple stesse lavorando anche a versioni di prova di app a pagamento, che gli utenti sarebbero in grado di sbloccare con codici QR o collegamenti URL.

Gli osservatori del settore si aspettano che Apple sveli in modo completo iOS 14 in dettaglio nella sua conferenza annuale mondiale per sviluppatori, che si terrà sotto forma di una serie di flussi virtuali a partire dal 22 giugno 2020. 


Author

L'autore

Dario Fadda alias {Nuke}

Da sempre appassionato di informatica e del mondo open-source nel 2003 ho fondato il portale Spcnet.it per condividere articoli, notizie ed in generale tutto quello che riguarda il mondo dei computers, con particolare attenzione alle tematiche di Sicurezza informatica, Malware e Ransomware, ma anche guide di Programmazione e utili suggerimenti per tutte le fasce di interesse.
Dal 2006 sono membro del Gulch (Gruppo Utenti Linux Cagliari), con cui cerco di dare il mio contributo attivo per eventi e LinuxDay.
Su Twitter segnalo e condivido nuovi Phishing pericolosi con approfondimenti sul Bank Security.

Ho ideato Hacker Alert per effettuare ricerche di vulnerabilità e phishing in tempo reale.

Praticamente per tutto ciò che scopro e che è degno di nota ne condivido il codice sorgente su Git Hub.
Per tutto il resto c'è Dario Fadda .it che contiene "quasi" tutto di me.

Currently there are no comments, so be the first!
intopic.it