Hackers alla Casa Bianca

L’amministrazione Obama ha rivelato che una rete informatica non di utilizzo riservato, utilizzato dal governo degli Stati Uniti è stata invasa da parte di hacker.

Rivelato dal New York Times , un anonimo funzionario della Casa Bianca ha ammesso che macchine e sistemi utilizzati dal personale dirigente del Presidente Obama sono stati infettati.

La violazione della sicurezza ha causato interruzioni di sistema temporanei “a seguito di misure che abbiamo adottato per difendere la nostra rete”, secondo il funzionario, non appena è stata osservata l’attività di rete straordinaria e insolita.

La pubblicazione afferma che l’intenzione degli hacker non sembra essere basata sul furto di informazioni o sistemi di distruzione, ma piuttosto di sondaggio e potenzialmente di mappatura della rete della Casa Bianca di server non segreti, o di condurre semplicemente una sorta di ispezione.

Avvia una discussione su questo tema per coinvolgere i lettori con le tue opinioni