Cover Image

L’Arizona ha fatto causa contro Google per aver tracciato posizione degli utenti nonostante le loro impostazioni

L'Arizona ha intentato causa contro Google per il monitoraggio delle posizioni degli utenti anche dopo che hanno disattivato il tracciamento, sostenendo che il titano della tecnologia alimentato dalla pubblicità ha una "complessa rete di impostazioni e presunti" consensi " che le consentono di mungerci furtivamente per i vari annunci pubblicitari.

Mercoledì scorso, il procuratore generale Mark Brnovich ha dichiarato in una versione che rinunciare al tracciamento della posizione è una follia, dato che Google è subdolo nel giocare a segugio:

Mentre gli utenti di Google sono indotti a ritenere di poter rinunciare al tracciamento della posizione, la società sfrutta altre strade per invadere la privacy personale. È quasi impossibile impedire a Google di tracciare i tuoi movimenti a tua insaputa o consenso.

L'AG ha dichiarato che il tracciamento della posizione di Google è ingiusto, ingannevole e anche contro la legge: in questo caso, l' Arizona Consumer Fraud Act.

L'ufficio dell'AG ha dato il via alla sua indagine sulla frode dei consumatori nell'agosto 2018, dopo che l'Associated Press ha pubblicato un articolo intitolato "Google tiene traccia dei tuoi movimenti, piaccia o no". L'articolo si basava su una ricerca della Princeton University secondo cui la capacità di Google di tracciare la cronologia delle posizioni degli utenti è andata molto più in profondità di quanto molti di noi abbiano realizzato.

Questo è il modo in cui funziona il tracciamento della posizione: gli utenti Android possono disattivarlo con un pulsante di scorrimento nella sezione Posizione in Impostazioni... presumibilmente.

Una volta disattivato il tracciamento, Google non memorizza più una sequenza temporale e una registrazione precisa dei movimenti di un utente quando portano con sé il proprio dispositivo Android (o iPhone che esegue servizi e app Google).

La verifica in Maps può essere eseguita visitando Impostazioni account Google> Attività account personale> Altre attività account> fai clic su "Visita cronologia" in Cronologia delle posizioni. Questo dovrebbe mostrare una cronologia dei movimenti di un utente durante l'utilizzo del dispositivo.

L'autore

Dario Fadda alias {Nuke} | Author
Da sempre appassionato di informatica e del mondo open-source nel 2003 ho fondato il portale Spcnet.it per condividere articoli, notizie ed in generale tutto quello che riguarda il mondo dei computers, con particolare attenzione alle tematiche di Sicurezza informatica, Malware e Ransomware, ma anche guide di Programmazione e utili suggerimenti per tutte le fasce di interesse.
Dal 2006 sono membro del Gulch (Gruppo Utenti Linux Cagliari), con cui cerco di dare il mio contributo attivo per eventi e LinuxDay.
Su Twitter segnalo e condivido nuovi Phishing pericolosi con approfondimenti sul Bank Security.

Ho ideato Hacker Alert per effettuare ricerche di vulnerabilità e phishing in tempo reale.

Praticamente per tutto ciò che scopro e che è degno di nota ne condivido il codice sorgente su Git Hub.
Per tutto il resto c'è Dario Fadda .it che contiene "quasi" tutto di me.

Currently there are no comments, so be the first!
intopic.it