La prossima tendenza? La sicurezza personale

Ricordi quei vecchi spot “Sono caduto e non posso alzarmi” con i dispositivi di allarme medico di emergenza? Potrebbero avere un restyling moderno.

ZTE, un produttore cinese di smartphone noto per i suoi telefoni economici, ha dichiarato martedì al CES 2018 di aver stretto una partnership con il gigante dei chip Qualcomm e con il fornitore di software di sicurezza personale Wearsafe su una nuova categoria di dispositivi indossabili.

Questi tracker per la sicurezza personale rappresentano un aspetto più pratico dei mercati sempre più indossabili, che includono tutto, dai fitness tracker agli smartwatch e agli occhiali intelligenti. Questa categoria non è nuova: i tracker e i dispositivi di allarme personali sono fuori servizio da anni, ma ZTE spera di dare un tocco moderno con un processore Qualcomm e un software più potente di Wearsafe.

ZTE utilizzerà la piattaforma Snapdragon Wear 1100 di Qualcomm come processore e utilizzerà il software Wearsafe, che dispone di una modalità a basso consumo che consente di eseguire più a lungo e si specializza nel monitoraggio della sicurezza personale. Come i dispositivi di vecchia data, è una linea importante diretta per i soccorritori di emergenza. Il software Wearsafe memorizza e registra anche informazioni sulla situazione dell’utente, inclusa la posizione, la velocità con cui viaggiano e tutte le informazioni audio disponibili per assistere meglio l’operatore in emergenza.

Avvia una discussione su questo tema per coinvolgere i lettori con le tue opinioni