Linux Day 2015 a Cagliari

Linux Day 2015  a Cagliari

12091371_1037482889626042_5158423579753546356_oE’ stato pubblicato il programma definitivo del Linux Day che anche quest’anno per la quattordicesima edizione arriva a Cagliari.

Gli interventi spazieranno su molti ambiti e daranno molti spunti di riflessione ovviamente, come sempre, con un unico comun denominatore che è il software libero e le libertà digitali in generale.

Sabato 24 ottobre torna la principale manifestazione italiana dedicata a GNU/Linux, al software libero, alla cultura aperta ed alla condivisione: decine di eventi in tutta Italia, centinaia di volontari coinvolti e migliaia di visitatori per celebrare insieme la libertà digitale!

Per seguire l’evento il GULCh di Cagliari ha organizzato un programma, un canale social Facebook, Instagram e Twitter, nei quali compariranno tutti gli aggiornamenti man mano che la giornata prosegue.

Per i più appassionati, per chi non riesce a farne a meno o semplicemente per i più curiosi, ci trovate a Cagliari:

VIA IS MAGLIAS

ALL’INTERNO DEL DIEE

(Dipartimento di Ingegneria Elettrica ed Elettronica)

Posted on

Author L'autore

Dario Fadda alias {Nuke}

Da sempre appassionato di informatica e del mondo open-source nel 2003 ho fondato il portale Spcnet.it per condividere articoli, notizie ed in generale tutto quello che riguarda il mondo dei computers, con particolare attenzione alle tematiche di Sicurezza informatica, Malware e Ransomware, ma anche guide di Programmazione e utili suggerimenti per tutte le fasce di interesse.
Dal 2006 sono membro del Gulch (Gruppo Utenti Linux Cagliari), con cui cerco di dare il mio contributo attivo per eventi e LinuxDay.
Su Twitter segnalo e condivido nuovi Phishing pericolosi con approfondimenti sul Bank Security.

Ho ideato Hacker Alert per effettuare ricerche di vulnerabilità e phishing in tempo reale.

Praticamente per tutto ciò che scopro e che è degno di nota ne condivido il codice sorgente su Git Hub.
Per tutto il resto c'è Dario Fadda .it che contiene "quasi" tutto di me.