Cambridge Analytica ha avuto accesso ai tuoi dati di Facebook?

Il CEO di Facebook Mark Zuckerberg testimonierà prima del Congresso martedì e mercoledì.

Sei curioso di sapere se Cambridge Analytica ha avuto accesso ai tuoi dati di Facebook? Alcuni di voi ora possono scoprirlo.

Lunedì, Facebook ha iniziato a distribuire la notifica ad alcuni utenti alle 9:00 PT, secondo Wired. Gli altri utenti vedranno l’avviso più tardi.

Un messaggio intitolato “Protezione delle informazioni” verrà visualizzato sul tuo news feed con una delle due notifiche. Se tu o un amico siete stati collegati al quiz “This is Your Digital Life” che è la fonte dei dati di Cambridge Analytica, vedrete un messaggio che vi dice che il quiz è stato bandito. Ti informerà che alcune delle tue informazioni di Facebook potrebbero essere state utilizzate in modo improprio e includeranno un link da farti cliccare per vedere come sei stato interessato.

Se nessuno nella tua rete ha avuto accesso al sondaggio incriminato, vedrai un messaggio diverso – ancora intitolato “Protezione delle informazioni” – che rende più facile vedere quali applicazioni e siti Web sono collegati al tuo account Facebook.

Facebook non ha risposto immediatamente alla richiesta di commento in merito.

facebook-proteggere-tuo-informazione

Vedrai uno dei due possibili messaggi quando accedi al tuo account Facebook.

Il nuovo strumento precede la testimonianza del CEO di Facebook Mark Zuckerberg prima del Congresso su Cambridge Analytica. È il più grande scandalo nei 14 anni di storia del social network, e il governo degli Stati Uniti vuole che Zuckerberg spieghi in che modo molti dati personali potrebbero essere stati condivisi con gli utenti, così come quello che sta facendo per impedire che ciò accada nuovamente in futuro.

Come parte delle sue modifiche, Facebook ha annunciato nuove impostazioni sulla privacy e una politica sulla privacy più chiara e ha affermato che sta verificando le migliaia di app sul suo sito per assicurarsi che sappia come vengono raccolti i dati.

Per quanto riguarda Cambridge Analytica, le informazioni personali di circa 300.000 utenti sono state originariamente raccolte nel 2013 per un’app di quiz di personalità chiamata “This is Your Digital Life“, progettata da Aleksandr Kogan, un ricercatore dell’Università di Cambridge. A causa di come Facebook lavorava in quel periodo, Kogan era in grado di accedere ai dati degli amici degli amici di coloro che fecero i quiz – fino a 87 milioni di loro – e condividere le informazioni con Cambridge Analytica. L’azienda di analisi dei dati ha quindi utilizzato i dati per aiutare la campagna Trump durante le elezioni presidenziali del 2016.

 

Avvia una discussione su questo tema per coinvolgere i lettori con le tue opinioni