Sonos presenta il nuovo smart speaker con molteplici servizi vocali

Sonos presenta oggi Sonos One: il nuovo smart speaker con controllo vocale capace di supportare molteplici servizi vocali e riprodurre musica, podcast, audiolibri e altri contenuti audio da più di 80 servizi di streaming. Con un audio sorprendentemente intenso e un design ricercato che si fonde perfettamente con l’ambiente circostante, Sonos One sarà disponibile in tutto il mondo a partire dal 24 ottobre al prezzo di 229€ e preordinabile già da oggi su www.sonos.com.

Subito dopo il lancio, gli appassionati di musica negli Stati Uniti, in Gran Bretagna e in Germania potranno utilizzare Amazon Alexa per controllare Sonos One grazie al supporto vocale per i servizi Amazon Music, iHeartRadio, Pandora, SiriusXM e TuneIn. Il controllo vocale Alexa per Spotify arriverà su Sonos One appena dopo il lancio. I comandi vocali come pausa, salta, alza/abbassa il volume e la possibilità di chiedere che cosa è in riproduzione saranno disponibili per tutti gli altri servizi musicali supportati da Sonos. Con Sonos One, gli utenti potranno quindi utilizzare la propria voce per controllare l’intero Sonos Home Sound System.

Sonos One permetterà inoltre agli utenti di beneficiare all’istante di tutte le funzionalità che hanno reso Alexa un prodotto così amato: ascoltare le previsioni meteo, impostare un timer, ascoltare le notizie, informarsi sul traffico e persino seguire le partite in tempo reale. Sonos e Amazon hanno avviato una collaborazione strategica a lungo termine, il che significa che Sonos One con Amazon Alexa diventerà sempre più intelligente grazie agli aggiornamenti cloud.

Nel 2018, Sonos One si arricchirà anche dell’Assistente Google, diventando così l’unico smart speaker a supportare tutti i principali servizi vocali. Con l’Assistente Google e Sonos, gli utenti non avranno solo un’ottima qualità audio e uno speaker di design, ma anche un assistente personale pronto ad aiutarli nel corso della giornata: sarà possibile ascoltare musica, fare domande, aggiornarsi sulle ultime notizie, abbassare le luci e controllare la propria agenda.

“Viviamo nell’epoca d’oro dell’intrattenimento streaming” – ha commentato Patrick Spence, CEO di Sonos. “Molti di questi contenuti vengono tuttavia riprodotti attraverso smart speaker che non sono progettati tenendo a mente la qualità audio. Con il nostro approccio aperto alle collaborazioni, non competitivo nei confronti dei servizi vocali e grazie alle potenzialità dei nostri numerosi partner innovativi e a una piattaforma audio progettata per l’intera casa, aiutiamo le persone ad ascoltare di più e meglio” – aggiunge Patrick Spence.

Sonos One nel dettaglio

Sonos One fa parte del Sonos Home Sound System ed è quindi perfettamente compatibile con gli altri speaker Sonos e permette l’accesso a oltre 80 servizi musicali. Può essere utilizzato come speaker indipendente, accoppiato in wireless a un altro Sonos One per un audio stereo o abbinato a PLAYBASE o PLAYBAR per un audio home theater.

  •  Progettato fin dall’inizio per offrire un suono sorprendentemente intenso per uno speaker di piccole dimensioni.
  • Alimentato da due amplificatori digitali classe D, un tweeter e un mid-woofer.
  • La tecnologia cattura voce con eliminazione dell’eco permette allo speaker di sentire la voce anche quando è in esecuzione la musica. Inoltre, il volume si abbassa in modo intelligente quando una persona parla, in modo che non sia necessario alzare la voce per farsi sentire.
  • La spia sullo speaker si illumina quando i microfoni sono attivi. La spia è collegata tramite cavo allo stesso circuito che alimenta la schiera di microfoni, perciò la luce spenta indica che il microfono è spento.
  • Gli utenti possono utilizzare Trueplay per regolare al meglio il suono di Sonos One a prescindere dal punto della casa in cui è posizionato.
  •      Sonos One è disponibile nel colore bianco opaco e nero opaco.

I clienti al di fuori di Stati Uniti, Gran Bretagna e Germania avranno tutto ciò che si aspettano da uno speaker Sonos – ottima qualità sonora, ascolto multi-room e accesso a diversi servizi musicali – e, allo stesso tempo, un prodotto proiettato al futuro, pronto per il momento in cui Sonos e un servizio vocale verrano lanciati insieme anche in altre zone.

Anche gli attuali proprietari di Sonos potranno usare la voce

Anche i milioni di proprietari Sonos negli Stati Uniti, in Gran Bretagna e in Germania potranno controllare i propri Sonos System con Amazon Alexa, grazie a un aggiornamento software gratuito disponibile già da oggi. Avranno solo bisogno di un dispositivo dotato di Alexa, come Amazon Echo o Echo Dot e delle capacità di Sonos per Alexa ovvero riprodurre una canzone, andare avanti o indietro nelle playlist, selezionare una stanza o un gruppo di stanze e regolare il volume: tutto con la voce. I proprietari Sonos potranno accedere a tutti gli innovativi controlli vocali con il linguaggio naturale di Alexa e disponibili solo su Amazon Music. I clienti di Amazon Music potranno scegliere la musica da ascoltare basando la loro scelta sulla decade, il genere, il tempo, l’umore o anche partendo dai testi se non riescono a ricordare il nome di una canzone.

Avvia una discussione su questo tema per coinvolgere i lettori con le tue opinioni