Uomo misterioso viene avvistato su un tetto durante le esplosioni

Uomo misterioso viene avvistato su un tetto durante le esplosioni

Ieri sera, 15 Aprile 2013, tre persone sono morte e 140 sono rimaste ferite in due esplosioni al traguardo della maratona di Boston.

Secondo ESPN, altre 17 persone sono attualmente in lotta per la propria vita, un bambino di soli 8 anni è tra le vittime e molti hanno subito amputazioni a causa dell’esplosione.

Inquisitr scrive che lo spettatore Dan Lampariello ha catturato con la  macchina fotografica  un uomo che molti ritengono possa essere tra i responsabili degli attentati.

Grazie agli scatti della macchina fotografica di Lampariello si vede infatti un uomo camminare sul bordo di un tetto, come se stesse osservando le esplosioni verso il basso. La foto dell’ uomo, caricata su Twitter, ha guadagnato un sacco di attenzione da parte di  coloro che identificano in lui il responsabile. La notizia è emersa prima che il Dipartimento di Polizia di Boston arrestasse  un cittadino saudita in connessione con gli attentati. L’ FBI afferma che non esiste ancora  una verità sulla vicenda.

Posted on

Author L'autore

Dario Fadda alias {Nuke}

Da sempre appassionato di informatica e del mondo open-source nel 2003 ho fondato il portale Spcnet.it per condividere articoli, notizie ed in generale tutto quello che riguarda il mondo dei computers, con particolare attenzione alle tematiche di Sicurezza informatica, Malware e Ransomware, ma anche guide di Programmazione e utili suggerimenti per tutte le fasce di interesse.
Dal 2006 sono membro del Gulch (Gruppo Utenti Linux Cagliari), con cui cerco di dare il mio contributo attivo per eventi e LinuxDay.
Su Twitter segnalo e condivido nuovi Phishing pericolosi con approfondimenti sul Bank Security.

Ho ideato Hacker Alert per effettuare ricerche di vulnerabilità e phishing in tempo reale.

Praticamente per tutto ciò che scopro e che è degno di nota ne condivido il codice sorgente su Git Hub.
Per tutto il resto c'è Dario Fadda .it che contiene "quasi" tutto di me.