Wikileaks rivela 294K e-mail politiche

Come già preannunciato nelle giornate precedenti, Wikileaks anche stavolta ha mantenuto le promesse. Nella giornata di ieri infatti sono arrivati dei messaggi ad alcune caselle di grosse testate giornalistiche, come il Sole 24 Ore, che annunciavano: “Buonasera, vi segnalo che tra poche ore usciranno migliaia di documenti compromettenti per la Turchia e la situazione finanziaria mondiale. Seguire il canale: https://twitter.com/wikileaks. Saluti“.

Oggi (pochi minuti fa), dal proprio account Twitter è arrivato l’annuncio ufficiale, sono state rivelate 294.548 e-mails dell’AKP turco (partito politico conservatore), tutto direttamente online, sul sito ufficiale di Wikileaks.

È inutile sottolineare l’importanza mondiale di questa fonte, di queste rivelazioni, infatti spulciando alcune conversazione, potrebbe saltar fuori il responsabile del recente golpe, chi ha sollevato e guidato la sommossa, chi potrebbe aver garantito un appoggio internazionale ai militari che venerdì sera hanno cercato di destituire Erdogan?

 

Avvia una discussione su questo tema per coinvolgere i lettori con le tue opinioni